Iniziativa “La scuola che vogliamo”, Lunedì 11 maggio ore 15.00 presso il Liceo Danilo Dolci, Aula Magna Peppino Impastato - via Fichidindia, PALERMO, parteciperanno l’on. Sottosegretario Davide Faraone e il Segretario Regionale Fausto Raciti.

venerdì 23 maggio 2014

Europee e Amministrative, la Sicilia al voto

Domenica 25 maggio si vota per il rinnovo del Parlamento europeo.

Orario di votazione in Italia

Le operazioni di votazione si svolgono in un’unica giornata dalle ore 7 alle ore 23.
 
Modalità di voto
L’elettore esprime il voto tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta e non può
manifestare, in ogni circoscrizione, più di tre preferenze. (La scheda per la Circoscrizione Isole è di colore rosa).
Per le liste di minoranza linguistica collegate ad altra lista può essere espressa una sola preferenza.
I voti di preferenza si esprimono scrivendo nelle apposite righe, tracciate a fianco e nel rettangolo
contenente il contrassegno della lista votata, il nome e cognome o solo il cognome dei candidati
preferiti, compresi nella lista medesima; in caso di identità di cognome tra i candidati, deve scriversi
sempre il nome e cognome e, ove occorra, data e luogo di nascita

Come si eleggono i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia
I 73 seggi del Parlamento europeo assegnati all’Italia (8 alla Circoscrizione Isole) sono ripartiti su base nazionale con metodo proporzionale dei quoziente interi e più alti resti, tra liste concorrenti, che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 4% dei voti validi espressi.
Si procede, in primo luogo, al riparto nazionale dei seggi tra le liste ammesse, dividendo il totale
nazionale dei voti validi, cioè la somma dei voti ottenuti da tutte le liste nelle cinque circoscrizioni,
per 73. Il quoziente così ottenuto (quoziente elettorale nazionale), di cui si tralascia l’eventuale
parte frazionaria, indica, in sostanza, il numero dei voti necessari per ottenere un seggio.
Per conoscere il numero dei seggi da assegnare a ciascuna lista si divide la somma dei voti ottenuti
da ogni lista, cioè la cifra elettorale nazionale di ciascuna lista, per il quoziente elettorale nazionale.
Si assegnano così i seggi a quoziente intero. I seggi che restano da distribuire sono attribuiti con i
più alti resti e, in caso di parità di resti, a quelle liste che abbiano avuto la maggiore cifra elettorale
nazionale; a parità di cifra elettorale nazionale si procede a sorteggio.
Dopo aver determinato, a livello nazionale, il numero dei seggi spettanti a ciascuna lista, si procede
alla successiva distribuzione nelle singole circoscrizioni, per la quale si applica il sistema vigente
per la Camera dei deputati (sentenza del Consiglio di Stato - Quinta Sezione n. 2886 del 13 maggio
2011; parere della Prima Sez. del Consiglio di Stato n. 4748/13 del 5 dicembre 2013).
Sono proclamati eletti, nei limiti dei seggi ai quali ciascuna lista ha diritto, i candidati che hanno
ottenuto il maggior numero di preferenze. Nel caso di liste collegate, qualora non risulti eletto
nessuno dei candidati della lista di minoranza linguistica, a tale lista spetta comunque un seggio,
purché il candidato abbia ottenuto più di 50.000 preferenze.

(fonte Direzione centrale servizi elettotale Ministero dell'interno)


Questi i candidati del PD per la Circoscrizione Isole:

1.    Caterina Chinnici
2.    Renato Soru
3.    Giovanni Fiandaca
4.    Michela Giuffrida
5.    Giovanni Barbagallo
6.    Marco Zambuto
7.    Michela Stancheris
8.    Tiziana Arena

Nella stessa giornata si vota anche per il rinnovo delle amministrazioni in 37 Comuni siciliani.

Caltanissetta è l’unico capoluogo di provincia interessato dalle amministrative. Gli altri comuni sono: Termini Imerese, Roccamena, Bagheria, Bompietro, Monreale e Cinisi in provincia di Palermo; Santa Elisabetta, San Biagio Platani, Caltabellotta, Racalmuto e Naro in provincia di Agrigento; Calatafimi-Segesta, Mazara del Vallo, Salaparuta, Salemi in provincia di Trapani; Condrò, San Salvatore di Fitalia, Tortorici, Rometta, Forza d’Agrò, Oliveri, Leni, Mandanici, Mistretta, Brolo, Spadafora in provincia di Messina; Acireale, Zafferana Etnea, Motta Sant’Anastasia, Ragalna, Aci Castello in provincia di Catania; Portopalo di Capo Passero, Pachino in provincia di Siracusa; San Cataldo e Mazzarino in provincia di Caltanissetta; Aidone, in provincia di Enna.

PER APPROFONIMENTI VAI A:

Speciale elettorale 2014

Speciale Europee 2014

Speciale Amministrative 2014

 
Vai a pagina
© Copyright 2008 - 2017 Unione Regionale Partito Democratico Sicilia - cf. 97222540821